The Comprehensive Textbook of Healthcare Simulation

Adam I. Levine, Samuel DeMaria, Andrew D. Schwartz, Alan J. Sim

Springer New York, NY, 2013
978-1-4614-5992-7


Trovalo su Springer Book

La bibbia della simulazione in medicina, il libro che tutti dovrebbero leggere almeno una volta nella vita, nonostante la dimensione non propriamente tascabile.

Sono abbastanza sicura che chi sta leggendo si indentificherà in una delle seguenti categorie. Chi penserà: “Eh beh, hai scoperto l’acqua calda, questo libro è famosissimo”. Chi si girerà verso la libreria, scorrerà con lo sguardo i manuali esposti, lo vedrà, e penserà che avrebbe sempre voluto leggerlo. E chi, invece, non lo avrà mai sentito nominare, e magari era proprio alla ricerca di un testo di riferimento.

Sebbene questo manuale abbia una decina d’anni, e considerando che l’ultimo decennio è stato caratterizzato da una crescita esponenziale in tutti i campi della simulazione (numero di centri, pubblicazioni scientifiche, innovazioni tecnologiche), è comunque un’ottima base per conoscere tutti gli aspetti legati al mondo della simulazione.

Il libro è diviso in cinque parti:

Introduzione alla simulazione 

Viene fatto un excursus sulla storia della simulazione, si possono trovare cenni alle principali teorie dell’apprendimento e vengono analizzate le tematiche di debriefing, Crisis Resource Management, sicurezza del paziente, utilizzo della simulazione per ottimizzare i processi, e metodi e strumenti per la valutazione del discente. 

ModalitĂ  e tecnologie di simulazione

Viene affrontata la tematica dei pazienti standardizzati, partendo dal reclutamento, la formazione, e la valutazione degli stessi. Si passa poi ai manichini, principalmente ad alta fedeltà, e ai loro software di gestione. Una parte è dedicata ai simulatori computer e web-based. È però inevitabilmente superata e richiede un aggiornamento, considerando l’avanzamento tecnologico dell’ultimo decennio. La parte finale parla di simulatori chirurgici, con o senza aptica, e di ambienti virtuali e serious games a diverso livello di immersività.

Simulazione per le discipline sanitarie

È divisa per specialità e contiene 24 capitoli. In ognuno di questi, sono illustrate le principali tecniche e tecnologie di simulazione, le abilità manuali e le componenti trasversali richieste, e suggerimenti per simulazioni e valutazioni efficaci

Sviluppo professionale 

Si parla di educatori, di formazione continua, e di accreditamento.

Sviluppo di programmi di simulazione

Vengono illustrati tutti gli aspetti legati alla creazione e organizzazione di un programma e/o di un centro di simulazione, inclusi quelli gestionali ed economici che stanno alla base di un programma duraturo. 

Questo testo, che vanta contributi dai maggiori protagonisti della simulazione mondiale, rispetta pienamente la natura multidisciplinare della simulazione e risulta quindi un manuale interessante per educatori, tecnici e direttori di centri o programmi di simulazione. 

Per questo motivo, ho deciso di utilizzarlo come testo di riferimento all’interno del nascituro corso di simulazione medica rivolto agli studenti di ingegneria biomedica dell’Università degli studi di Genova.

Ma di questo vi parlerò nei prossimi numeri.

LEGGI ANCHE

Author