Shop

SIMMER, Centro di Simulazione pioniero in Argentina

Claudio Perretta
Cite SIMMER, Centro di Simulazione pioniero in Argentina icon
Share SIMMER, Centro di Simulazione pioniero in Argentina icon
$title

Dal 2012 il centro di simulazione SIMMER offre formazione continua in molteplici specialità, con l’obiettivo finale di migliorare la sicurezza del paziente. Ce lo presenta il suo Direttore Esecutivo.


In Argentina, la simulazione in medicina ha una storia breve. Alla fine del primo decennio del 21° secolo, i centri di simulazione erano quasi inesistenti. Solo poche università come l’Universidad Nacional del Nordeste o l’Universidad Maimónides (rispettivamente pubbliche e private) erano in prima linea in questo nuovo strumento educativo, la simulazione clinica come la conosciamo oggi. Allo stesso tempo, un gran numero di Facoltà di Scienze Mediche aveva utilizzato l’OSCE (dall’inglese “Objective Structured Clinical Examination”) per le valutazioni degli ultimi anni di laurea. Ecco perché non sorprende che al loro interno siano stati sviluppati i primi spazi di simulazione.


Fu in quel periodo che entrai in contatto, quasi per caso, con l’Ospedale Virtuale di Valdecillas (Santander, Spagna), che mi aprì gli occhi su una nuova strategia, ispirandosi così a “Nacho” Del Moral e “Jose” Maestre , ho iniziato a sviluppare un progetto per un centro di simulazione che sarebbe diventato uno dei centri pionieri nel mio paese.


Ad ottobre 2012 apre i battenti il ​​Roemmers SIMMER Medical Simulation Center che, a differenza dei centri che lo hanno preceduto, è stato il primo a capitale privato e destinato fondamentalmente alla formazione medica continua (laureati). Un’altra differenza è stata la diversità della formazione offerta per molteplici specialità, non solo per la simulazione clinica in ostetricia, neonatologia, pediatria, medicina clinica, cardiologia, medicina d’urgenza e terapia intensiva, ma anche in chirurgialaparoscopica, endoscopia digestiva e respiratoria, artroscopia, procedure endovascolari e ultrasuoni tra gli altri.


A meno di un anno e mezzo dalla sua inaugurazione e a causa della forte richiesta di corsi, sono iniziati i lavori di ampliamento dell’edificio, che oggi si sviluppa su due piani. Al piano terra, il nostro centro di simulazione dispone di quattro sale di simulazione, con le rispettive sale tecniche e camere gesell, aree di abilità, un’auto di collisione e un’ambulanza completamente attrezzata per lavorare sull’addestramento in scenari pre-ospedalieri. Al piano superiore dispone di un auditorium per 200 persone e di una sala polivalente, per un piano totale dell’edificio di 1.500 mq.

Molteplici alleanze con università pubbliche e private, società mediche e istituzioni sanitarie hanno fatto sì che prima della pandemia, il centro di simulazione raggiungesse una media annuale di 3.800 persone che hanno frequentato i diversi programmi di formazione.
All’inizio, la pandemia ha influito sul funzionamento del centro di simulazione, ma allo stesso tempo è servita da catalizzatore per nuove metodologie di simulazione, come la telesimulazione. Attraverso questa metodologia che porta le risorse di un centro di simulazione ai partecipanti che si trovano a molti chilometri di distanza attraverso una piattaforma digitale, siamo stati in grado di fornire formazione in ventilazione meccanica per pazienti con Covid o l’uso degli ultrasuoni in pazienti critici a professionisti del nostro Paese e paesi limitrofi.
Dal 2019 il centro di simulazione SIMMER è l’International Training Center dell’American Heart Association, nei suoi quasi 10 anni di vita ha ospitato molteplici corsi di formazione per istruttori di simulazione che attualmente lavorano in altri centri nel nostro Paese e all’estero, ha ispirato nuovi spazi di simulazione in Argentina, ha generato vari articoli per la pubblicazione internazionale e ha ricevuto l’équipe medica presidenziale e il personale dei servizi di emergenza pubblici e privati ​​per la loro formazione.
La nostra illusione è posta sullo sviluppo della simulazione come strumento di formazione continua, con l’obiettivo finale di migliorare la sicurezza del paziente.

Visita il centro:

https://simmer.com.ar


LEGGI ANCHE

Claudio Perretta
Author

Claudio Perretta

Centro de simulación SIMMER, Buenos Aires, Argentina View all Posts

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter

Tutte le notizie SIM, direttamente sulla tua email.
Ricevi mensilmente le migliori ricerche, innovazioni e storie sulla simulazione sanitaria

Join our newsletter